Alba Frisoni ved. Mussoni

 

La nipote Martina

Descrivere la nonna in così poco tempo è ovviamente impossibile. Lei era una donna accogliente e premurosa, forte e diretta, e anche estremamente divertente.

E’ sempre stata un punto di riferimento non solo per noi nipoti e parenti ma anche per tutto il vicinato.

Ricordo benissimo le passeggiate nel quartiere quando da piccola molto spesso durante la settimana stavo con lei. Andavamo alla lavanderia di via Covignano passando per la latteria a prendere una merenda, poi in edicola e a salutare la zia Pasquina prima di arrivare da Luca e la Luci, i cugini in via Panzini. Si andava da Cupioli a prendere la spianata e in autunno le fave dei morti. La nonna era sempre presente e certi momenti sono diventati abitudini consolidate, come il tradizionale pranzo del sabato dalla nonna Alba.

La casa della nonna non era mai vuota, c’era sempre qualche vicino o vicina di casa, amica o conoscente che passava a fare un saluto. La nonna Alba conquistava tutti con la sua ospitalità travolgente. Anche gli amici dei nipoti si fermavano spesso a far due chiacchere aspettando la coincidenza per tornare a casa da scuola.

Era anche una donna molto moderna e aperta al nuovo. Alla nonna non importava se eri grasso o magro, se avevi i rasta oppure una cresta punk color fucsia, se eri un maschiaccio, se avevi un accento italiano oppure straniero, o di che colore fosse la tua pelle. La porta era sempre aperta, il pranzo o un caffè era sempre pronto.

Magari non capiva certe cose al di fuori della sua esperienza, come succede a tutti noi. Ma ciò nonostante rispettava e accoglieva sempre tutti in casa sua con spirito inclusivo. Questo è tra le tantissime cose importanti che ci hai insegnato: siamo diversi ma sederci insieme e parlare, confrontarci senza paura, e senza peli sulla lingua è un arricchimento.

Nonna lasciarti andare è proprio dura. Sarà difficilissimo abituarsi alla tua assenza fisica. Per fortuna ci lasci con un vastissimo repertorio di memorie, ricordi e aneddoti bellissimi e molto vividi. E ancora più del ricordo sappi che dentro tutti noi, hai deposto un frammento del tuo spirito unico e ineguagliabile che continuerà a scaldarci e a tenerci forti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.