VITA DI COMUNITA’ – 26 MAGGIO 2019

  • Assemblea Parrocchiale. Un sentito ringraziamento a tutti quelli che hanno partecipato all’assemblea dell’altro sabato e a tutti quelli che in vario modo l’hanno preparata e seguita realizzando in stile sinodale veramente una bella assemblea parrocchiale, ordinata e proficua. Ora ci attendono passaggi successivi per verificare la fattibilità di quanto è stato detto.
  • Mese di Maggio. Ci avviciniamo alla conclusione del Mese di Maggio. In quest’ultima settimana ci sarà il pellegrinaggio a Saiano, martedì 28 partendo alle ore 8,30 qui davanti alla chiesa. Le informazioni le trovate in bacheca. Poi l’ultimo giorno, venerdì 31 maggio alle ore 21, faremo insieme la conclusione del Mese di Maggio con una serata diversa dagli altri anni. Sarà una serata di preghiera alla Madonna con canti mariani tratti dalla tradizione popolare cattolica eseguiti dal nostro coro parrocchiale YES WE CAN. Inoltre, ci sarà la presentazione e spiegazione di un’icona mariana a cura della signora Elena Corallo insieme con canti e musiche della tradizione mariana ortodossa eseguiti dal coro parrocchiale della chiesa Ortodossa delle Celle. Termineremo la serata con un breve momento conviviale.
  • Dichiarazione dei redditi. Nonostante l’avversione di certe persone, la scelta, che non costa nulla ai contribuenti, di destinare l’ottopermille alla chiesa cattolica è una forma di aiuto alla chiesa che le permette di sostenere più agevolmente i sacerdoti, le strutture e tante opere di carità. Ci sono molte persone non più tenute a fare la dichiarazione dei redditi e così sembra che siano private del diritto di partecipare alla destinazione dell’ottopermille alla chiesa cattolica. Non è così.
    Coloro che sono in possesso del CUD, possono ugualmente firmare i relativi modelli allegati e consegnarli alla segreteria della parrocchia. Un incaricato, gratuitamente, in busta chiusa, li consegnerà al competente ufficio postale che provvederà a trasmetterli all’agenzia delle entrate.
    I pensionati, invece, che non ricevono più il CUD, possono richiederlo all’INPS dietro richiesta del PIN che può anche servire in seguito per controllare gli importi della propria pensione. Abbiamo un incaricato che può fornire gratuitamente a chi è interessato le spiegazioni per fare domanda.